DRONI PER TRASPORTO FARMACI CHEMIOTERAPICI

Droni per trasporto farmaci chemioterapici, una nuova operatività intrapresa dal servizio sanitario britannico (NHS) che innoverà notevolmente il settore sanitario del Regno Unito.

Anche in Italia sembra muoversi qualcosa di interessante nel settore dei trasporti di farmaci con droni, di nota la firma di un recente protocollo fra Regione Lazio ed Enac che prevede appunto l’utilizzo di droni in ambito sanitario. Ne abbiamo già parlato al seguente link, che vi consigliamo di leggere per approfondimenti: “Trasporto sanitario con droni: protocollo di intesa Enac”.

DRONI PER TRASPORTO FARMACI CHEMIOTERAPICI IN INGHILTERRA

Il servizio sanitario britannico afferma che i suoi malati di cancro saranno i primi al mondo a beneficiare della chemioterapia fornita dai droni come parte di una nuova sperimentazione di trasporto aereo. Finalmente l’utilizzo di droni per trasporto farmaci chemioterapici sta prendendo il via, dopo numerosi ritardi burocratici, tale servizio è stato infatti annunciato più di un anno fa…

L’amministratore delegato del NHS, Amanda Pritchard spiega che il primo utilizzo di droni avverrà sull’Isola di Wight. I farmaci saranno trasportati direttamente dalla farmacia della Portsmouth Hospitals University NHS Trust al St Mary’s Hospital, dove il personale la raccoglierà prima di distribuirla alle squadre e ai pazienti dell’ospedale. Leggete anche “Farmaci a casa: in Grecia arrivano con i droni”.

L’uso di droni per trasporto farmaci ridurrà i consueti tempi di consegna da quattro ore a 30 minuti. Questo sarà un risultato notevole poiché alcune dosi di chemioterapia hanno una breve durata di conservazione e, quindi, sono difficili da trasportare. Inoltre, ogni consegna effettuata con i droni sostituirà almeno due viaggi in auto e un viaggio in hovercraft o traghetto per consegna, risparmiando altresì emissioni di CO2.

Amanda Pritchard considera i droni per trasporto farmaci chemioterapici uno “sviluppo straordinario per i malati di cancro”, mostrando come come il Sistema Sanitario Nazionale Inglese non si fermerà davanti a nulla per garantire che le persone ricevano le cure di cui hanno bisogno il più rapidamente possibile.

Il segretario alla salute e all’assistenza sociale Sajid Javid ha aggiunto: “Voglio che l’Inghilterra diventi un leader mondiale nella cura del cancro e l’utilizzo della più recente tecnologia per trasportare farmaci tramite droni significa che i pazienti avranno un accesso più rapido ed equo alle cure, indipendentemente da dove vivono.

Dal sito: droneblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.